Ue chiede a 5 paesi aggiustamento conti 2018

Per Belgio, Italia, Austria, Portogallo e Slovenia, i documenti programmatici di bilancio «presentano un rischio di non conformità» agli obblighi per il 2018

Ue chiede a 5 paesi  aggiustamento conti 2018

Per la Commissione europea la legge di bilancio di 5 paesi  per il 2018 implica un aggiustamento strutturale inferiore alle richieste dell‘Ue.

Per 6 ( Germania, Lituania, Lettonia, Lussemburgo, Finlandia Paesi Bassi, i documenti programmatici di bilancio sono risultati conformi agli obblighi del Patto di stabilità  dell'Ue e per altri 5 Stati (Estonia, Irlanda, la parte greco-ciprita, Malta e Slovacchia) i documenti di bilancio «sono risultati sostanzialmente conformi» al Patto mentre per  altri 5 Stati (Belgio, Italia, Austria, Portogallo e Slovenia), i documenti programmatici di bilancio «presentano un rischio di non conformità» agli obblighi per il 2018. In altri termini questi 5 Paesi saranno sotto il monitoraggio  della Commissione. I documenti programmatici di questi 5 Paesi «potrebbero comportare una deviazione significativa dal percorso di aggiustamento verso l’obiettivo a medio termine.  Per questi cinque paesi, c'e' un "rischio di inadempienza" 


etichetta: obblighi , monitoraggio , 2018 , debito , Italia , Ue

NOTIZIE CORRELATE