Mattis, la crisi del visto non influenzerà le relazioni militari turco-statunitense

Il Segretario alla Difesa degli Stati Uniti Jim Mattis ha risposto alle domande dei giornalisti sulla sospensione reciproca delle procedure di visto tra la Turchia e gli Stati Uniti…

Mattis, la crisi del visto non influenzerà le relazioni militari turco-statunitense

Il segretario alla Difesa americano Jim Mattis ha affermato che il problema del visto tra la Turchia e gli Stati Uniti non ha influito sulle relazioni militari tra i due paesi e che continuano a lavorare con la Turchia.

Mattis, sul volo per Florida, ha risposto alle domande dei giornalisti sulla sospensione reciproca delle procedure di visto tra la Turchia e gli Stati Uniti.

Alla domanda se la crisi dei visti tra la Turchia e gli Stati Uniti ha colpito le relazioni militari tra i due paesi, il segretario ha risposto:

"La Turchia è stata il nostro alleato della NATO per decine di anni. Manteniamo una stretta collaborazione e comunicazione. L'interazione militare e l'integrazione non sono state influenzate da questo. (La base) Incirlik è completamente aperta. I nostri canali di comunicazione sono aperti. Le forze aeree dei due paesi sono in contatto dato che realizziamo operazioni nel nord dell'Iraq, nel nord della Siria settentrionale e in Turchia meridionale.”

Mentre alla domanda se la crisi diplomatica tra i due paesi influenzerà le operazioni in futuro, Mattis ha reso noto che non avrebbe speculato su questo, ma ha ricordato che i precedenti problemi diplomatici non hanno avuto ripercussioni sulle operazioni militari.

"Non voglio speculare su questo argomento. Quando accadono situazioni complicate, sento sempre se le nostre relazioni militari saranno rotte, ma dico chiaramente che non è accaduto prima. (Turchia) è un partner della NATO e lavoreremo sodo per posizionarci insieme contro il nostro nemico comune. Lavoriamo molto bene militarmente", ha concluso Mattis

 


etichetta: Jim Mattis

NOTIZIE CORRELATE