Papa Francesco: “Il mio pensiero va ora a Gerusalemme"

Dopo la telefonata di ieri con il leader palestinese Abu Mazen sulla questione del riconoscimento di Gerusalemme come la capitale israeliana dagli USA, Bergoglio ha sottolineato l’importanza di Gerusalemme per tre religioni

Papa Francesco: “Il mio pensiero va ora a Gerusalemme"

L'annuncio del presidente USA Trump sullo spostamento dell'ambasciata USA da Tel Aviv a Gerusalemme preoccupa anche  Papa Francesco: “Il mio pensiero va ora a Gerusalemme. Al riguardo, non posso tacere la mia profonda preoccupazione per la situazione che si è creata negli ultimi giorni e, nello stesso tempo, rivolgere un accorato appello affinché sia impegno di tutti rispettare lo status quo della città, in conformità con le pertinenti risoluzioni delle Nazioni Unite“, ha detto Papa Francesco.

Dopo la telefonata di ieri con il leader palestinese Abu Mazen sulla questione del riconoscimento di Gerusalemme come la capitale israeliana dagli USA, Bergoglio ha sottolineato l’importanza di Gerusalemme per tre religioni.

“Gerusalemme è una città unica, sacra per gli ebrei, i cristiani e i musulmani. Prego il Signore che tale identità sia preservata e rafforzata a beneficio della Terra Santa, del Medio Oriente e del mondo intero e che prevalgano saggezza e prudenza, per evitare di aggiungere nuovi elementi di tensione in un panorama mondiale già convulso e segnato da tanti e crudeli conflitti“, ha aggiunto Papa Francesco.


etichetta: Preghiera , Pace , Gerusalemme , Papa

NOTIZIE CORRELATE