Erogan: Sostenere il caso palestinese è una causa comune per tutti i musulmani

Il presidente Erdogan ha fatto un discorso al simposio della piattaforma di Gerusalemme tenuta a Istanbul...

Erogan: Sostenere il caso palestinese è una causa comune per tutti i musulmani

Il presidente Erdogan ha fatto un discorso al simposio della piattaforma di Gerusalemme tenuta a Istanbul. Di seguito sono riportati punti salienti del discorso:

• Non è solo il dovere di bambini palestinesi disarmati di proteggere Al-Aqsa, il primo Ka’ba di tutti i musulmani. Sostenere il caso palestinese e proteggere il Gerusalemme è una causa comune per tutti i musulmani.

• La nostra aspettativa è che l’occupato territorio palestinese venga restituito ai suoi proprietari storici. Noi non rimaniamo in silenzio di fronte alle azioni aggressive che limitano il culto musulmano e danneggiano la santità di Al-Aqsa.

• Continueremo il nostro sostegno a Gerusalemme con tutte le nostre risorse, come abbiamo fatto finora. Lavoreremo con tutte le forze per proteggere la Palestina e la santità di Al-Aqsa.

• Ogni giorno in Palestina c'è una ripetizione di repressione e persecuzione. Questa ingiustizia continua per più di mezzo secolo sotto gli occhi di tutto il mondo.

• Non è possibile di garantire una pace permanente a meno che non si cambia la situazione che fa male al mondo islamico, di 1 miliardo 700 milioni di persone. È evidente che molti problemi sono basati su usurpazione di diritti. Le risoluzioni delle Nazioni Unite non sono stati sufficienti per risolvere questa ingiustizia. Nessuna di queste risoluzioni è applicato nel sistema mondiale attuale, in cui la legge dei potenti prevale sulla supremazia della legge.

• Dal 1948 si stano perseguendo politiche di oppressione, l'isolamento e la discriminazione. Penso che la questione palestinese è diventata una cartina di tornasole per il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

• La regione non troverà pace finché non verrà trattata la ferita nel cuore del Medio Oriente.

• Trovo pericolosi i recenti dibattiti sulla chiamata alla preghiera (adhan). Questa applicazione è offensiva non solo per i palestinesi, ma per tutti i musulmani. Abbiamo informato le autorità israeliane che tipo di conseguenze pericolose potrebbe causare se si decreta questo disegno di legge.

• L'unico modo per raggiungere una pace permanente in Medio Oriente è quello di stabilire uno Stato palestinese indipendente e sovrano con capitale Gerusalemme Est, secondo i confini del 1967. Perciò, è necessario che la comunità internazionale aumenta il suo sostegno alla Palestina.

• Fino ad ora, quasi un milione di persone hanno perso la vita in Siria. Queste morti continuano senza discriminazioni tra bambini, donne e uomini. Cosa sta facendo l’ONU? Abbiamo aspettato, ma alla fine abbiamo dovuto intervenire in Siria a fianco del Libero Esercito Siriano. Si troviamo lì per garantire la giustizia e porre fine al regno di Assad.

• Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è stato creato sotto le condizioni della seconda guerra mondiale. Le condizioni sono cambiate. Se le Nazioni Unite esistono per stabilire la giustizia, tutti i gruppi di credenze in tutto il mondo e di tutti i continenti devono essere rappresentate lì. Non mi aspetto alcuna giustizia da parte delle Nazioni Unite per il modo in cui si trova.

• Il 15 luglio, la mia nazione ha mostrato che le armi moderne non funzionano contro l’umana. Come mai? 248 persone furono martirizzati e 2 mila 193 sono rimaste ferite. Grazie a Dio, l’organizzazione terroristica FETO non ha e non raggiungerà mai i suoi obiettivi in questo paese.



NOTIZIE CORRELATE