Il teatro di DAESH

È così difficile dire della verità e dire "tu sei terrorista" al partner del terrorista?...

Il teatro di DAESH

Da anni abbiamo insistito sul fatto che DAESH è un'organizzazione terroristica senza una base nella regione. Tuttavia, specialmente i nostri amici dei media occidentali non hanno voluto credergli. Per di più ci sono stati anche di quelli che lo hanno dichiarato chiaramente.

I nostri legami con questi colleghi sono molto speciali e di vecchia data. La nostra amicizia non è di una conoscenza tramite social media o di un giornalista che si incontra in un incontro internazionale noioso. Le nostre conoscenze e amicizie sono sempre stati in prima linea. Questi sono gli amici che abbiamo assistito in molte battaglie, a cominciare dalla guerra interna dopo la disintegrazione della Jugoslavia, in Ruanda, in Africa e nel Medio Oriente. Parlo di amici che a volte abbiamo vissuto nello stesso posto o in un appartamento fatiscente per settimane, condividendo lo stesso posto. Amici nostri che quando siamo stati feriti ci hanno portato sulle spalle per ore e persino per giorni, hanno accolto sempre questo fatto con il dubbio.

Coloro che hanno visto la verità del DAESH non sono stati in grado di pubblicarlo nei loro organi di media.

In particolare le "guerre blindati" dell'organizzazione terroristica DAESH, sono stati molto familiari. I combattenti armati e le armi pesanti di questa organizzazione, come se assomigliasse alle tattiche e ai metodi di alcuni dei paesi alleati della NATO. Abbiamo trovato la risposta a queste domande nella campagna elettorale presidenziale che si è tenuto l'anno scorso negli Stati Uniti.

In un twit, del candidato presidenziale repubblicano Donald Trump, poi cancellato, si scriveva che "DAESH è stato fondato dal presidente Obama"

Dopo questa confessione di Trump, i nostri colleghi occidentali furono un po’ incoraggiati e iniziarono a mettere in discussione la relazione di questa organizzazione con l'Occidente.

Diamo un'occhiata alle statistiche delle operazioni militari condotte dalle forze della Coalizione guidate dagli Stati Uniti contro il DAESH.

Numero di voli dei paesi della coalizione contro DAESH: 28.181

Numero di giorni in operazione: 1.185

Numero di membri di DAESH neutralizzati dalle forze della coalizione: 5.000

Numero di missili e bombe sparati a DAESH: 102.082

In realtà i numeri mostrano chiaramente il gioco che si sta giocando. Non è possibile dire numero certo delle truppe usate dalla coalizione e dagli Stati Uniti nella lotta con DAESH, perché c'è un cambiamento costante. Però si può dare indizi sulla situazione militare, se solo diciamo che il partner degli USA, l'organizzazione terroristica PYD tiene circa 100 mila membri armati.

Nei giorni scorsi, la televisione di stato britannica BBC ha pubblicato documenti e immagini che mostrano la partnership tra DAESH e gli Stati Uniti. In condizioni normali, questo incidente avrebbe dovuto scatenare l’inferno nel mondo occidentale. Ma nessuno ha detto nulla. Anche i paesi dell'UE, che hanno perso centinaia di cittadini negli attacchi di DAESH, hanno preferito il silenzio.

La Repubblica di Turchia ha colpito duramente l’organizzazione, con un'attività militare dell'uno per cento dalla tabella operazione militare che ho appena descritto. E nel giro di due mesi, e con solo circa 300 dipendenti, l'esercito turco ha colpito duramente DAESH. Ha pulito cancellato i suoi confini da questa organizzazione. Il numero dei membri di DAESH neutralizzati da 500 soldati turchi in questa operazione è di circa 7.000. Vale anche la pena notare che le truppe turche non hanno ricevuto supporto aereo nell'operazione contro DAESH.

La lotta e il rapporto degli Stati Uniti con questa organizzazione terroristica non è più solo una questione che deve essere messa in discussione dai giornalisti.

La Turchia, la Russia, la Gran Bretagna, l’Iran e la Siria devono applicare al sistema giudiziario internazionale con una domanda congiunta. Perché è emersa una relazione tra uno stato e un'organizzazione terroristica che ha ucciso centinaia di migliaia di civili innocenti, bambini, donne e anziani. La messa in discussione di questo dubbio o verità deve essere portata al diritto internazionale. Finché questo non viene portato, sarà scossa ancora una volta la credenza nell'ordine mondiale stabilito della gente.

Tuttavia, il mondo occidentale ha pagato questo costo teatrale pagando centinaia di vite. È così difficile dire della verità e dire "tu sei terrorista" al partner del terrorista?

Oppure ci sono quelli che non vogliono che questo teatro finisca?


etichetta: DAESH

NOTIZIE CORRELATE