Razzismo e Xenofobia in Germania

Cari ascoltatori vi presentiamo le valutazioni del gornalista  Can Acum presso SETA.

Razzismo e Xenofobia in Germania

Il razzismo e la xenoofobia in Europa sono in crescità. In Germania, uno dei paesi principali dell’Ue,  il bacround di  National Socialismi in Germania  diveine oggi un nuovo  trend.In altre parole razzismo e xenofobia sono diventati due concetti “ ordinari” nel popolo tedesco.  L’ultima prova di questa tendenza nel popolo tedesco è stata il caso di Mesut Özil. Per far ricordare l’evento possiamo dire brevemente che il giocatore tedesco di origini turche Mesut Özil aveva annunciato dia ver lasciato la squadra nazionale tedesca per le accuse rivolte a lui dopo esssersi posato accannto al presidente Erdogan alle camaere a Londra.

Ecco questa foto scattata  ha provocato polemiche accuse in Germania prima dell’inizio dei Mondiali Russia 2018. Divesi politici tedesci  alcuni organi di media nel paese hanno rivolto il dito a Özil criticando   questa foto. Özil ha ovouto subire  queste critiche ingiuste e razziste attraverso questa foto. In realtà Özil si era posato per quelche volta con il rpesidente Erdogan dal 2010.

Özil chiudeva ochhio alle critiche però l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’appello del allenatore della squadra nazionale tedesca, Reinhard Grindel’ che ha  invitato Özil ha chiedere scusa per la foto con il presidente Erdogan. Tuttavia, Özil si è rifuitato di chiedere scusa. La responsabilità dell’insucecsso della suqdra tedesca ai Mondiali Russia 2018  è stata attribuita a Özil e media tedeschi hanno pubblicato diverse notizie su questo tema pubbli,cando la foto di Özil con il rpesidente Erdogan.

 

Mesut Özil alla luce di quegli svolgimenti ha pubblicato una manifestazione rompendo cosi il suo silenzio:

“Le ultime due settimane mi hanno dato il tempo di riflettere e il tempo di pensare agli eventi degli ultimi mesi. Di conseguenza, voglio condividere i miei pensieri e sentimenti su ciò che è accaduto ", ha scritto Ozil su Twitter condividendo la sua lettera aperta in cui criticava i media tedeschi, alcuni partiti politici di destra.

Non hanno criticato il mio gioco , non hanno criticato le prestazioni della squadra, hanno semplicemente criticato la mia identità turca e il rispetto per la mia tradizione. “Quando ho vinto ero tedesco ma quando sono fallito  parlava della mia identità turca, ha sciritto Özil.

 Con questa lettera scrittta Özil diventa Muhammaed Ali nella disciplica di calcio. E’ diventato il portavoce dei meuslmani e turchi in Germania. La minoranza turca in germania hanno inviato messaggi di sostegno a Özil.

Per questo tendenza in Germnia, per proteggere i diritti dei musulmani e dei turchi nel paese la Turchia dovrebbe eseguire una politica più attiva e efficace.

 

 

 



NOTIZIE CORRELATE