Rassegna Stampa Turca

L’Haberturk titola: "Accordo sulla soluzione politica"...

Rassegna Stampa Turca

L’Haberturk titola: "Accordo sulla soluzione politica" e riporta che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ed il suo omologo russo Vladimir Putin hanno trattato la situazione in Siria nella città russa di Sochi. Entrambi i leader hanno dato messaggi sulla soluzione. "Abbiamo avuto l'opportunità di valutare gli ultimi sviluppi nel conflitto siriano. Siamo d’accordi di formare una piattaforma su cui ci si può concentrare su una soluzione politica" ha detto Erdogan. Mentre Putin ha dichiarato: "Siamo d'accordo con il presidente Erdogan per aumentare il sostegno dato alla soluzione politica in Siria".

Lo Star titola: "Il primo ministro Binali Yıldırım, parla per telefono con il primo vicepresidente iraniano, Jahangiri" e riporta che nella conversazione telefonica con Jahangiri, il primo ministro Binali Yıldırım ha espresso le sue condoglianze per i cittadini iraniani vittime del terremoto in una zona vicino al confine Iraq-Iran. Secondo le fonti dell'Ufficio del Primo Ministro, Yıldırım ha dichiarato di essere al fianco dell'Iran in questo giorno difficile e che se necessario la Turchia è disposta ad aiutare a superare le ferite. D’altra parte, Jahangiri ringraziando Yıldırım per la telefonata, ha indicato che faranno sapere se avrano bisogno di aiuto.

L’Hurriyet titola: "Sono già determinati i paesi che domineranno il mondo del 2050! La Turchia lascia dietro i giganti" e riporta che PriceWaterhouseCoopers (PWC), società di Ispezione fiscale e servizi di consulenza, ha pubblicato le previsioni per le economie più potenti al mondo nel 2050. Secondo la classificazione fatta con la parità di potere d'acquisto, la Turchia potrebbe essere tra le prime 10 economie del mondo entro il 2050. La Turchia ha lasciato dietro molti paesi europei con la sua performance economica. I paesi occidentali, che dominano il mondo nel 2017, saranno relativamente indeboliti entro l'anno 2050 per ragioni come il tasso di crescita lenta e un basso tasso di fertilità.

Il Vatan titola: "L'eredità di Ata" e riporta che la nave a vapore chiamata "Kartal II", da cui il veterano Mustafa Kemal Atatürk datasse il primo segno della guerra di indipendenza turca dicendo "lasceranno come sono venuti" quando vide le navi d'invasione nel Bosforo il 13 novembre 1918, diventerà un museo. Il vaporetto, portato alla luce dopo essere stato trovato con gli studi dell'ammiraglio in pensione Cem Gürdeniz, sarà ripristinato in un anno. Il museo verrà inaugurato nel centenario della pronuncia di questa frase da Atatürk.


etichetta: Hurriyet , Star , Haberturk

NOTIZIE CORRELATE