Approvata una legge per sostenere il settore cinematografico

Ieri il presidente Recep TayyipE Erdogan ha accolto i diversi attori, attrici, rappresentanti del settore al Palazzo Presidenziale a Ankara.

Approvata una legge  per sostenere il settore cinematografico

E’ stata approvata una legge che prevede  l'istituzione di un consiglio per sostenere il settore cinematografico del paese e limitare il periodo pubblicitario mostrato prima di un film a un massimo di 10 minuti. La legge è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dopo la firma del presidente Recep Tayyip Erdoğan. Secondo la legge, verranno  formate istituizioni di  per valutare le applicazioni di progetti

Le istituizioni di  supporto saranno composte da otto persone, quattro rappresentanti del settore saranno determinati da associazioni  del settore e tre membri  tra registi, sceneggiatori e scrittori di dialoghi, attori, operatori cinematografici, distributori di film, emittenti o rappresentanti di organizzazioni e accademici lavora nei dipartimenti del cinema dal Ministero del turismo e della cultura e un rappresentante del ministero.

Secondo la legge, la durata degli pubblicazioni i sarà non più di 10 minuti prima del film, la durata delle proiezioni del trailer sarà di almeno tre minuti e  massimo  cinque.. Gli operatori cinematografici non saranno in grado di effettuare vendite tramite abbonamenti, promozioni, campagne e commerci all'ingrosso oltre al prezzo del biglietto scontato che sarà determinato con un contratto stipulato con il produttore e il distributore del film. Non venderanno nessun altro prodotto con un biglietto del cinema allo stesso tempo.

 Ieri il presidente Recep Tayyip Erdogan ha accolto i diversi attori, attrici, rappresentanti del settore al Palazzo Presidenziale a Ankara.

 Erdoğan ha refierito  al successo delle serie TV turche in patria e all'estero.

"Mentre il numero dei nuovi film turchi ha debuttato nel 2012 era nove, questo numero ha raggiunto 180 nel 2018. I 2 milioni di spettatori locali sono diventati 44,5 milioni nel 2018. in Turchia vengono prodotte più di 100 serie TV ogni anno, esportate in 156 paesi nel mondo e guardate da quasi 500 milioni di persone ", ha affermato Erdogan.


etichetta: Erdogan , Turchia , Legge , Cinema

NOTIZIE CORRELATE